halloween non fa male a nessuno

2 comments; martedì 31 ottobre 2017

Ed io Jack, Fantasma Re, son stufo ormai, e non so perché!...Salve, draghetti miei! Come state? Lo so, lo so, sto esaurendo le scuse per il ritardo ma sapete che le università funzionano come i buchi neri supermassivi... ma veniamo al dunque. Oggi è Halloween e come per ogni occasione che si rispetti la società si divide in chi ne approfitta per sfondarsi di cibo e film e chi la vive un po' come viene, tanto di cibo ci si sfonda lo stesso :3 Io appartengo, seppur con la mancanza di tempistica sufficientemente organizzativa che mi contraddistingue, alla prima fazione; e così in questo post, suddivise per categorie, troverete molte proposte che ho raccolto per la vostra festa di Halloween o semplicemente per trascorrere un 31 Ottobre con i fiocchi!

PRIMA CATEGORIA: CUCINA ~

Solitamente né io né mia madre abbiamo molto tempo per cucinare cose particolari in questo periodo, così ogni anno adottiamo un piccolo espediente: prepariamo la classica e veloce torta Nutella&mascarpone e prima di metterla nel forno, invece di usare il classico stampo tondo o a ciambella, ne usiamo uno comprato apposta a forma di zucca di Halloween con tanto di viso minaccioso! Poi ci mettiamo sopra gli smarties per delineare meglio l'espressione e la cospargiamo di zucchero a velo. Ma se siete un po' più liberi, vi consiglio di provare una di queste:
Torta di Zucca. Per realizzare la ricetta della nonna occorrono 250 g di farina, 100 g di burro fuso, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di zucchero, un po' d'acqua, 4 uova, 100 g di zucchero, 500 g di purè di zucca (cotta in un po' d'acqua), un po' di cannella e 250 g di panna. Impasta la farina con il burro, aggiungi un pizzico di sale e uno di zucchero, infine l'acqua, poco a poco, per ottenere una bella palla di pasta; spianala con un mattarello, poi stendila con cautela su uno stampo per torte infarinato. Prendi una scodella grande e sbatti con una frusta le uova e lo zucchero. Aggiungi il purè di zucca e la cannella, poi metti la panna e mescola bene. Versa il tutto nello stampo, poi metti la torta in forno a 220 °C. Dopo 10 minuti, abbassa la temperatura a 120 °C e lascia la torta in forno ancora per 30 minuti, controllando la cottura. E' una torta davvero buonissima, se amate la zucca come me vi farà impazzire!
Zucchetta Fritta. Per questa ricetta occorre una zucca tagliata a fettine sottili, farina, olio per friggere, sale o zucchero a piacere. Infarinare le fettine di zucca, friggerle poche alla volta in un largo tegame, asciugarle su carta assorbente e servirle cosparse di sale o di zucchero a piacere (io preferisco mettere solo un po' di sale, senza ricoprirle).
Risotto Zuccone. Secondo dosi per quattro persone, occorrono 320 g di riso per risotti (non quello per l'insalata, mi raccomando), 4 cucchiai di olio d'oliva, una cipolla piccola, 150 g di zucca pulita, 150 g di formaggio grattugiato, sale, brodo vegetale, 50 g di burro, prezzemolo (a me il prezzemolo non piace, ma la ricetta dice così...). Nella pentola rosoliamo la cipolla tritata finemente con l'olio; aggiungiamo la zucca e facciamola rosolare finché non si ammorbidisce, poi versiamo il riso e poco brodo. Mescoliamo il tutto e aggiungiamo poco brodo alla volta finché il riso è cotto. Togliamo dalla fiamma, aggiungiamo il sale, il burro, il formaggio grattugiato e il prezzemolo, lasciamo riposare qualche minuto e serviamo in tavola.
Crostata di zucca e cioccolato. Vi occorre la pasta frolla già pronta, marmellata di zucca quanto basta, 100 g di cioccolato fondente, farina per la spianatoia. Foderate la teglia con la carta da forno, stendete uno strato di pasta frolla spesso mezzo centimetro; bucherellate la pasta con una forchetta. Stendete la marmellata in uno strato spesso mezzo centimetro e ricoprite il tutto con un secondo strato di pasta frolla. Infornate a 180° per 30 minuti. una volta cotta la torta sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e decorate la superficie servendovi della sacca da pasticcere. Io però consiglierei uno strato intero di cioccolato fondente, visto che sta a meraviglia con la marmellata e poi mi piace un sacco.
Marmellata di zucca. Servono 1 kg di polpa di zucca tagliata a fettine sottili, 800 g di zucchero e del succo di limone a piacere. In una zuppiera alternate le fettine di zucca allo zucchero e al succo di limone. Lasciate a macerare in frigo una notte. Versate il tutto in un tegame e fate bollire per 40 minuti; quando la marmellata scivolerà bene dal cucchiaio spegnete il fuoco e riponetela nei vasetti.
La Pizza di Jack'O'Lantern. Si tratta del pezzo forte delle mie ricette per Halloween, perciò guai a voi se non la considerate! Servono 400 g di pasta di pane, 1 zucca piccola piccola, mozzarella per pizza, 1 zucchina, pasta d'olive nere, 1 spicchio d'aglio (a me non piace perché sono un vampiro, ma fate voi), 1 cucchiaio d'olio d'oliva, prezzemolo (al solito), sale e peperoncino in polvere quanto basta. Tagliamo per lungo una zucchina e facciamola grigliare su una bistecchiera; ora tagliamo a fette e ripuliamo per bene la zucca togliendo la parte interna e tutta la scorza dura, quini tagliamola a pezzettini molto piccoli. In una teglia mettiamo un cucchiaio d'olio d'oliva e uno spicchio d'aglio tritato; lasciamo che soffrigga dolcemente senza farlo scurire, a questo punto aggiungiamo la zucca tritata. Facciamo insaporire qualche secondo, quindi aggiungiamo un po' d'acqua calda, sale e un po' di peperoncino. Facciamo cuocere, aggiungendo se necessario altra acqua calda, fino a quando la zucca non sarà ridotta in poltiglia. Per preparare la pizza stendiamo la pasta di pane con il mattarello; cerchiamo di darle una forma a zucca e adagiamola nella teglia leggermente unta d'olio. Ricordiamoci di tenere da parte un pochino di pasta. Tagliamo ora a cubetti la mozzarella e ricopriamo la pizza; quindi spalmiamo la zucca in modo da ricoprire per bene la mozzarella. In alto sistemiamo la zucchina grigliata formando un bel ciuffetto, mentre con il resto della pasta formiamo dei bastoncini rotondi e con quelli creiamo in rilievo gli occhi, il naso e la bocca. Infine ricopriamo questi rilievi con la past d'olive nere. Attenzione: mentre prepariamo la nostra pizza, non dimentichiamo di accendere il forno a 270°; dev'essere ben caldo quando la inforniamo. Il tempo di cottura è di circa 10 minuti e, se toccando la pasta con la forchetta, la sentiamo bella croccante, vuol dire che è pronta. Se ci avanza della zucca, non buttiamola: potremmo usarla per condire le tagliatelle.

SECONDA CATEGORIA: TRAVESTIMENTI ~

Per vestirvi da scheletro, procuratevi una maglia in microfibra e un paio di pantacollant neri e molto coprenti, poi con i pennarelli per tessuto disegnate le ossa in bianco o giallo o verde fluo. Usate un ombretto grigio scuro in grandi cerchi intorno agli occhi e sotto gli zigomi per simulare la massima magrezza; una cuffietta da piscina bianca servirà a rendere l'idea del cranio.
Per vestirsi da fantasma generalmente basta prendere un vecchio lenzuolo bianco e forarlo all'altezza degli occhi. Ma se, come me, avete la pelle bianca e i capelli neri o di un castano molto ma molto scuro (io ho anche fatto il gradient rosso, perciò è ancora meglio), e soprattutto se li portate molto lunghi, fate così: forate il vecchio lenzuolo abbastanza da far passare la testa e indossatelo come una sorta di tunica, non pettinate i capelli ma lasciateli molto, molto in disordine e arruffati, e il gioco è fatto. Io lo trovo molto più lugubre, o almeno, io faccio l'effetto sposa cadavere, perciò lo preferisco al classico stereotipo. Se preferite macchiate il lenzuolo di rosso, ancora meglio.
Vestirsi da strega. Se vogliamo travestirci da classica strega cattiva procuriamoci un piccolo cuscino per la gobba e fissiamolo sulle spalle con dei lacci. Poi, via libera alla fantasia con calzettoni colorati, lunghe gonnellone, scialle di lana, vecchi scarponcini o stivaloni; per il viso sarebbe l'ideale una finta verruca sul naso, infine una bella parrucca arruffatissima, meglio se grigia, e la scopa di saggina. Se invece preferiamo la strega un po' sexy, saranno sufficienti capi normali, purché neri: una lunga gonna nera, un body nero, ballerine e una giacchetta in tinta; lasciate le unghie lunghe. Infine, se non avete lunghi capelli neri, una parrucca in stile Morticia Addams sarà perfetta. Per il trucco, smokey eyes classico e rossetto rosso. Sarebbe l'ideale anche un bel libro degli incantesimi, magari usando una grossa agenda con la copertina di pelle.
Vestirsi da vampiro. E' uno tra i costumi più raffinati e sicuramente il mio preferito; bastano una camicia bianca, un paio di pantaloni neri e un vecchio mantello scuro. Per finire trucchiamoci usando un fard bianco da stendere su tutto il viso e con una matita nera ingrossiamo le sopracciglia; infine, rossetto e finti canini. Questa sarebbe la versione draculesca, ma anni di The Vampire Diaries e simili mi hanno fatto sviluppare in mente una nuova versione, che è anche quella che sfrutterò io in caso di festa; rende magnificamente su chi ha lunghi capelli neri, occhi marrone caldo e pelle bianca (Aryaki è così), ma se non siete così vi basterà usare un fondotinta molto chiaro e una parrucca di capelli neri (in caso di parrucca meglio siano capelli lisci). Procuratevi un corpetto o un bustino nero {io ne ho preso uno di velluto da Yamamay a 18 euro}, una lunga gonna nera con lo spacco molto alto e un paio di scarpe nere coi tacchi. Per un tocco in più ci vorrebbero lenti a contatto rosse e un bel mantello di stoffa intarsiata bordeaux, ma anche senza questi sarà di grand'effetto. Per il trucco, tanta matita nera, una linea sottile di eyeliner classico, tantissimo mascara e un rossetto bordeaux o nero, secondo il gusto; unghie lunghe o corte, rosse o nere. A me piacciono corte e nere. Trovo che questo travestimento sia adatto anche ad una festa non propriamente in maschera, soprattutto se vi piace lo stile "alla Katherine Pierce".

TERZA CATEGORIA: 
CONSIGLI PER UN HALLOWEEN-NON-HALLOWEEN ~
Se per il 31 Ottobre non avete nessun programma particolare e non pensate di aggregarvi a nessuna festa né di organizzare nulla, ho pensato ad alcune raccomandazioni da fare in materia di anime, film e racconti in tema.
Per quanto riguarda gli anime, ne conosco molti che pur essendo bellissimi da guardare in ogni periodo dell'anno cadrebbero perfettamente se l'iniziaste adesso:
- Vampire Knight. (E seguito, Vampire Knight Guilty) Famosissimo, ne avrete sicuramente sentito parlare. Ambientato in una scuola che vede la (più o meno) pacifica convivenza tra umani e vampiri, questo anime stra-meravigliosamente-bellissimo racconta la storia di Yuki Cross e del suo cuore diviso tra il gentile quanto intimidatorio Kaname Kuran e il tenebroso Zero Kiryu (che, se non lo sapeste, è il tipo coi capelli grigi nell'attuale header del mio blog... in quanto io tifo per lui u.u). La trama è molto più complessa di così, ma per il momento non vi svelo altro. Guardatelo! E' sicuramente uno dei miei preferiti e l'ho visto più di una volta.
- Umineko no naku koro ni. Se dovessi definire questo anime in una sola parola, direi che inquietante è senz'altro quella giusta. Affascinantissimo e ambientato in una tenuta di classe, Umineko è la paradossale storia piuttosto horror e un pochino splatter di una strega incantevole di nome Beatrice, che con ogni mezzo deve convincere il più scettico dei ragazzi del mondo a credere nella sua esistenza e per questo non esita ad uccidere i familiari del giovane nei modi più agghiaccianti, possibili solo con l'uso della magia nera. Eppure, lui trova sempre una spiegazione logica per sostenere che l'assassino sia umano, e che per di più si nasconda tra i suoi.
- Diabolik Lovers. (E seguito, presto in uscita) Per apprezzare questo anime dovreste avere un pizzico di perversione e/o sadismo installato nel cervello... non che io ce l'abbia (nuoo). Yui si trasferisce alla magione Sakamaki assecondando i voleri del padre. Lì scopre di essere ospite e prigioniera di sei fratelli vampiri e che la Chiesa, di cui il padre è un ministro, l'ha ceduta ai non-morti come loro preda. Spaventata e rassegnata alla propria triste sorte, Yui scopre di essere al centro delle attenzioni non solo dei giovani ma anche del loro zio Richter che, invece di desiderare il suo sangue, mira al suo cuore dato che nel petto della ragazza batte l'organo strappato alla defunta amante di Richter e prima moglie Sakamaki, Cordelia. E' un anime nuovissimo, tanto che il sequel dovrebbe essere reso disponibile tra qualche giorno. E' abbastanza violento nei concetti, ma a me è piaciuto un sacco!
Per quanto riguarda i film, mi preme dirvi che conosco fin troppi film horror e che li odio tutti, uno più dell'altro, tranne The Others, che ho visto tre trilardi di volte ed è così bello che lo guardo anche se mi spavento un botto. Ce ne sono alcuni fatti talmente bene e che fanno talmente paura che sarebbe quasi interessante rivederli, ma metterei troppo in pericolo il mio sonno, visto che sono una fifona e che ho deciso di chiudere con questo genere per una questione di rispetto dei miei nervi. Ragion per cui, vi dico di andare A TUTTO TIM BURTON! Beetlejuice - Spiritello porcello, Batman, Edward Mani di Forbice, Il mistero di Sleepy Hollow, La Sposa cadavereSweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street, Dark Shadows, The Nightmare Before Christmas... insomma, divertitevi in pieno stile Halloween, ma senza paura.
In ambito letterario, se vi piace il macabro, vi consiglio di leggere i racconti di Edgar Allan Poe Il gatto nero, Il cuore rivelatore e La pantomima della Morte Rossa. Se preferite il genere agghiacciante, più classico e da pelle d'oca (paradossalmente lo preferisco anch'io che poi me li sogno di notte), dovete assolutamente provare con La casa degli spettri, altrimenti noto come Angeline, di Emile Zola. Questo è davvero splendido. Se invece vi piace il genere tra l'inquietante e il comico (a voi la scelta verso cui tendere ad Halloween), non dimenticate di dare un'occhiata a Il piede della mummia (che io trovo molto più Fantasy che Horror) e La caffettiera di Teophile Gautier e Chi lo sa? di Guy de Maupassant. Ce ne sarebbero molti altri, ma per il momento fatemi sapere che ne pensate di queste chicche.


« Older / home
e e n e r i i .

Irene (o Eneri), 29.O8.1996. Studentessa di Giurisprudenza con il mare nelle vene e una grande passione per il cinema, le giornate di sole, le serie tv, la musica rock e l'antichità. Benvenuti nel mio regno, trattatemelo bene! u.u


g r e a t t h i n g s .

Essere felice. Riuscire bene nella vita. Continuare a scrivere. Viaggiare, viaggiare insieme. Upper lobe, helix, tragus. Avere un alano nero. Sentirmi serena. Prendere il grado C2.

d r a g o n s .

rozenberry veronica ilaria maria roricchi maria luisa leda simone giulia billy

Template made by eenerii only for her blog. ©